Le 10 esperienze imperdibili a Zanzibar

Nell'immaginario comune questa è la classica isoletta sperduta nell'Oceano Indiano che offre al visitatore un mare straordinario e poco altro. In realtà Zanzibar è un'isola meravigliosa con tantissime esperienze da provare.

Questa isola è adatta a molte tipologie di viaggiatori e non soltanto agli amanti del mare. Infatti Zanzibar offre molto di più che un mare incredibilmente azzurro e spiagge di un bianco accecante. Città da visitare, escursioni in foreste di mangrovie, tramonti memorabili e uno dei ristoranti più particolari al mondo. Vediamo in questo articolo la mia personale classifica delle 10 esperienze assolutamente imperdibili a Zanzibar.

1.Visitare Stone Town

Stone Town, anche nota come Mji Mkongwe (“città vecchia” in swahili), è la parte vecchia della capitale di Zanzibar. Si trova sulla costa occidentale di Unguja, l’isola principale dell’arcipelago di Zanzibar. E’ una tappa che non puoi assolutamente perderti durante il tuo soggiorno. Ci sono molti luoghi di interesse, ma tra i principali sicuramente risalta il forte arabo, una massiccia fortificazione in pietra costruita alla fine del XVII secolo dagli omaniti per difendersi dagli attacchi portoghesi.

 Il mercato di Darajani (Darajani bazaar), noto anche come mercato Estella, è un grande mercato costruito all’inizio del 1900. È il cuore pulsante della città vecchia ed è il luogo perfetto per immergersi nella cultura locale. Il Palazzo delle Meraviglie è uno degli edifici più imponenti di Stone Town. Oggi al suo interno è presente un museo che espone reperti sulla cultura swahili. Altre cose da visitare a Stone Town sicuramente sono il vecchio dispensario, uno degli edifici meglio decorati di tutta la città, la moschea di Malindi, una delle più antiche moschee di Zanzibar e la moschea dell’Aga Khan che unisce l’architettura islamica a quella gotica.

Vale comunque la pena avventurarsi per le caotiche vie del centro storico per apprezzarne ogni singolo angolo. Impossibile quindi non mettere Stone Town in prima posizione tra le 10 esperienze imperdibili a Zanzibar.

Troverai un approfondimento su Stone Town cliccando qui oppure in questo secondo articolo.

2.Passeggiare sulla spiaggia

Zanzibar è famosa per le sue spiagge fantastiche. Alcune lasciano davvero a bocca aperta non solo per la bellezza del mare, ma anche per il paesaggio circostante. Tra le più suggestive inserisco sicuramente Kiwengwa, forse la più conosciuta tra i viaggiatori italiani. Sabbia bianca finissima, mare cristallino, alte palme. Sembra un quadro. E come non menzionare Jambiani, ancora fuori dal circuito turistico di massa e quindi (quasi) incontaminata. E ancora Kendwa dove puoi ammirare i tramonti più belli, Paje, Pingwe e Dongwe. Tutte spiagge bellissime.

3.Pranzare al ristorante The Rock

È sicuramente una delle immagini più iconiche di tutta l’isola, e ne ha tutto il diritto. Un piccolo isolotto con arroccato il ristorante The Rock. Nato come ricovero per i pescatori locali, negli anni è stato restaurato e oggi, diventato ristorante, offre specialità di pesce con vista incantevole sull’Oceano Indiano. Una peculiarità è che lo si può raggiungere a piedi con la bassa marea, mentre si viene trasportati a bordo di una piccola barca a remi quando la marea sale.

10 cose da non perdere a Zanzibar - ristorante the rock

4.Escursione a Nakupenda Beach e Prison Island

Nakupenda Beach è una lingua di sabbia bianchissima in mezzo al nulla più assoluto. Questo lembo di terra compare e scompare durante il giorno con il cambio del livello della marea. Durante l’escursione trascorreai su questa piccola striscia di terra alcune ore che rimarranno impresse per sempre nella tua mente. 

Generalmente l’escursione viene organizzata insieme alla visita a Prison Island, un tempo luogo di detenzione per gli schiavi. Il tour è di interesse culturale e ti permette di scoprire molto sulla storia di Zanzibar.

5.Tour delle Spezie

Se vuoi inoltrarti nella cultura locale devi lasciarti alle spalle le coste e le bianche spiagge per inoltrarti all’interno. Qui, a modellare il paesaggio, sorgono le piantagioni (spice farm) di cannella, cardamomo, curcuma, chiodi di garofano, cumino, pepe, hennè, noce moscata, peperoncino, zafferano, ananas, vaniglia e zenzero che è possibile visitare.

Se vuoi approfondire ti lascio qui il link ad un articolo che ho preparato

6.Visitare la Jozani Forest

Il Parco nazionale di Jozani Chwaka Bay è stato istituito nel 2003 e comprende la Foresta di Jozani, nell’entroterra, e la laguna di Chwaka Bay. La parte più affascinante è certamente la foresta di mangrovie che occupa la parte orientale della riserva e la zona costiera della laguna di Chwaka bay, ma tutta l’area è ricoperta di vegetazione lussureggiante e fauna autoctona: soltanto qui, infatti, potrai vedere le celebri scimmie rosse (“red colobus”) che saltellano da un albero all’altro incuriosite dalle persone che attraversano il loro territorio. La foresta si attraversa in poco più di un’ora lungo il sentiero che attraversa il cuore della natura regalandoti un’esperienza esotica.

7.Snorkeling

Lo snorkeling a Zanzibar è quasi sport nazionale! È un dovere farlo. Le fantastiche acque cristalline ospitano una fauna marina variopinta ed eterogenea. Per questo aspetto, più che Unguja sarà la piccola isola Mnemba, con la sua riserva naturale protetta, a regalarti piacevoli sorprese: potrai incontrare pesci pappagallo, napoleone, chirurgo e farfalla. Mnemba è un atollo privato che ospita un costosissimo resort ma che che la maggior parte delle persone visita in giornata con un’escursione per fare diving e snorkeling.

8.Tramonto a Kendwa Beach

Tra le 10 esperienze imperdibili di Zanzibar, impossibile non godersi almeno un tramonto sulla spiaggia di Kendwa. Sabbia bianca, cielo infuocato e palme tropicali per trascorrere un pomeriggio romantico in una cornice da sogno e imprimerti per sempre nella mente una delle immagini più emozionanti di tutta la tua vita.

Le 10 esperienze imperdibili a Zanzibar - Tramonto a Kendwa

9.Le boutique sulla spiaggia

Se il bazaar di Stone Town è troppo caotico per i tuoi gusti, forse troverai le boutique locali più tranquille. Generalmente si trovano in tutte le spiagge più battute. Oggetti tipici del posto, parei, maschere tribali, quadri dipinti a mano e innumerevoli souvenir a cui non riuscirai a resistere.

10.Fare qualche chiacchiera con i locali

Si sa, noi italiani ci facciamo capire in ogni lingua e parte del mondo! Chiacchierare con i “beach boys” e con i Masai che incontrerai lungo le spiagge o nei piccoli centri abitati ti consentirà di entrare maggiormente in sintonia con la cultura e la popolazione locale. Resterai ore ad ascoltare i loro racconti tra un mix di realtà e invenzione.

E con quest’ultimo punto si conclude la mia personale classifica delle 10 esperienze imperdibili da provare a Zanzibar. Spero di averti fornito buone idee e spunti interessanti su alcune delle molte attività che questa magnifica località offre a tutti i fortunati visitatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi gli ultimi articoli

Contattami e organizza il tuo viaggio dei sogni!