Le spiagge più belle di Zanzibar

Mare dalle mille sfumature turchesi. Maree che disegnano paesaggi surreali. Tramonti mozzafiato. Spiagge bianchissime. E forse sono proprio quest'ultime il motivo principale per cui questo arcipelago è visitato ogni anno da centinaia di migliaia di turisti. Vediamo quindi in questo articolo una panoramica delle spiagge più belle di Zanzibar.

Sei interessato a conoscere le differenze tra le diverse zone di Zanzibar per scoprirne le spiagge più belle? Allora questo articolo fa proprio per te!

Le spiagge più belle della costa sud-est di Zanzibar

Jambiani

Jambiani è una lunga spiaggia di sabbia bianchissima, tranquilla e molto silenziosa. È interessata moltissimo dal fenomeno delle maree e proprio per questa ragione, da sempre qui si pratica una particolare tecnica per produrre cordame dalle noci di cocco: in alcuni cumuli rocciosi vengono interrati per mesi i gusci di cocco per farne ammorbidire le fibre, da cui poi si ricavano appunto le corde.

I pochi resort e il turismo non di massa, fanno di Jambiani il posto ideale anche per le famiglie o per gli sportivi che vogliono praticare il kitesurf.

Jambiani

Paje

Negli anni Paje è diventata un importante spot sportivo, riconosciuto a livello internazionale, per gli amanti del kitesurf.
Si trovano tantissimi centri ben attrezzati per praticare questo sport, oltre ad hotel semplici, guesthouse gestite da locali e strutture più grandi. L’ambiente comunque è sempre molto informale dinamico.

La spiaggia di Paje è bianca, lunghissima, e come Jambiani è interessata da un forte fenomeno delle maree che crea paesaggi surreali con lunghe distese lagunari e imbarcazioni arenate sulla sabbia.

I periodi migliori per trovare il vento sono da metà giugno a metà settembre con il tipico Kuzi, vento “side-shore” (ovvero parallelo alla spiaggia) proveniente da sud-est e da metà dicembre a febbraio con il Kaskazi, anch’esso un vento “side-shore” ma proveniente da nord-est.
Nei periodi invece in cui è il vento è assente o più debole, Page è una località molto vivace sia di giorno con numerosi bar e ristoranti sulla spiaggia, sia di notte con gli stessi locali che si accendono di musica dal vivo, feste e balli in riva al mare.

Paje

Bwejuu

Come molte delle spiagge sul versante orientale dell’isola, anche Bwejuu è caratterizzata da maree molto forti e da paesaggi lunari davvero sorprendenti: questo piccolo tratto di costa è molto tranquillo e lontano dal caos delle zone più turistiche.


Qui si coltivano intensamente le alghe rosse, che vengono usate in cosmetica e nell’industria alimentare: quando si vedono arrivare le donne con i loro sorrisi e le ceste in equilibrio sul capo, significa che la bassa marea è in agguato e loro si inoltrano verso il mare per cominciare la loro raccolta. Quando si vedono tornare indietro invece la marea sta risalendo e quindi è meglio non farsi trovare impreparati. Uno spaccato di quotidianità che emoziona e regala foto fantastiche!

Le spiagge più belle di Zanzibar - Paje

Pingwe e Dongwe

Pingwe e Dongwe aprono la penisola di Michmvi e regalano atmosfere da sogno. Distese lunghissime di sabbia bianca, pochi resort storici, e lagune profonde che con la bassa marea danno spazio a formazioni rocciose dalle forme particolari.

Di fronte alla costa di Pingwe si trova il famoso scoglio del The Rock: un bar ristorante molto pittoresco, che si raggiunge a piedi con la bassa marea oppure a bordo di una piccola barca a remi quando la marea sale per raggiungere la costa. Fino a pochi anni fa era una semplice rimessa di pescatori aggrappata su uno scoglio dell’Oceano Indiano, oggi invece è il ristorante più pubblicato su Instagram e uno dei 10 posti più spettacolari al mondo in cui mangiare.

Michamvi

Lunga lingua di terra che si estende nella parte sud orientale dell’isola e chiude la baia di Chwaka.
Poco frequentata perché ancora pochi sono i resort in questa zona, regala tratti di spiagge bianchissime e mare dai colori straordinari. Imperdibile il tramonto sul lato ovest della penisola, che guarda la baia di Chwaka.

Le spiagge più belle di Zanzibar - Michamvi

Le spiagge più belle della costa est di Zanzibar

Uroa

Uroa è tra le baie più belle dell’isola, insieme a quella di Pongwe. Si trova a sud di Kiwengwa (vedi sotto) e regala tratti di roccia molto particolari.
Le baie di Uroa e Pongwe sono molto tranquille, con pochi resort sulla spiaggia e quindi con la possibilità di goderti un tratto di costa unico e frastagliato quasi indisturbato.

Le spiagge più belle di Zanzibar - Uroa

Kiwengwa

Kiwengwa è sicuramente la più nota spiaggia di Zanzibar. È la prima dove sono stati costruiti i resort ed è lunga circa 5 km. Il bianco della sabbia è abbagliante e le palme che arrivano fino al mare creano scenari da cartolina. È il luogo ideale dove passeggiare senza meta e senza sosta.
C’è un’ampia scelta di strutture ricettive, di attività e di bar e ristoranti aperti tutto il giorno.
All’alba si può assistere allo spettacolo delle barche che rientrano dalla pesca con gli abitanti dei villaggi, situati alle spalle dei resort, che arrivano a comprare il pescato fresco.

Kiwengwa

Pwani Mchangani

Pwani Mchangani è il prolungamento di Kiwengwa. Molto più tranquilla della prima, regala la possibilità di avvicinarsi al villaggio locale nelle vicinanze della spiaggia e di poter vivere momenti di quotidianità molto toccanti.
È importante ricordare di inoltrarsi nei villaggi locali accompagnati da qualcuno del posto, per evitare di invadere spazi custoditi gelosamente e soprattutto di vestire in maniera adeguata, nel rispetto delle tradizioni locali.

Pwani Mchangani

Matemwe

Prima di arrivare all’estrema punta nord, si attraversa questo tratto di costa, quasi del tutto sconosciuto. Matemwe è un luogo segreto e insieme all’incantevole Muyuni si trovano di fronte all’atollo di Mnemba, isola privata circondata da una bellissima barriera corallina.
Non ci sono resort, solo un piccolo bar e tanto tanto silenzio. I pochi resort sono posizionati più a nord, al confine con Nungwi. Anche se si tratta di spiagge non frequentate, ricordati che il topless a Zanzibar non è mai permesso.

Le spiagge più belle di Zanzibar -Matemwe

Le spiagge più belle della costa nord di Zanzibar

Nungwi

Nungwi si estende lungo tutta la costa della punta estrema a Nord. Sul lato che guarda a est la conformazione rocciosa e l’effetto delle maree rendono l’area della spiaggia molto particolare e non sempre accessibile. Sul lato ovest invece il paesaggio è completamente diverso: è il lato più rinomato con diversi resort affiancati l’uno all’altro in pochissimo spazio. Qui trovi anche numerosi bar e ristornati che ospitano tutti gli amanti dei tramonti sull’Oceano Indiano. I colori che regala l’equatore non hanno uguali in nessun punto dell’isola. A Nungwi il mare è sempre balneabile poichè risente pochissimo del fenomeno delle maree che interessa l’isola di Zanzibar (qui il link all’articolo dove ne parlo).
L’ampia scelta di strutture ricettive e di attività giornaliere e serali fanno di Nungwi una meta ormai cosmopolita e vivace, con una bella attrazione per grandi e piccini,  come ad esempio l’acquario.

Le spiagge più belle di Zanzibar - Nungwi

Baraka Kendwa

A partire dal pontile della Gemma dell’est fino all’impenetrabile Kilindi, Kendwa è il sogno di tutti i viaggiatori che arrivano a Zanzibar. Sabbia borotalco, acqua turchese e stelle marine che fanno capolino già a riva: a Kendwa si può nuotare sempre, e con la bassa marea a piedi si arriva fino a Nungwi. Resort di alto livello sono la caratteristica di questo tratto di costa. È possibile arrivare qui in taxi e fermarsi sulla spiaggia del Kendwa rocks per un drink o per cenare e godere del tramonto più bello di Zanzibar. Imperdibile una volta la mese il full Moon Party.

Barak Kendwa

Le spiagge più belle della costa ovest di Zanzibar

La costa occidentale di Zanzibar è molto diversa dalle altre: non ci sono spiagge grandi, ma solo piccole calette alternate a scogliere di natura corallina a strapiombo sul mare. L’area di mare di fronte a Kizimkazi arriva fino a Fumba ed è molto frequentata per l’avvistamento di delfini, con cui è possibile nuotare (soprattutto per escursioni giornaliere).
Chumbe e Kwale vanno menzionate per la bellezza e le foreste di mangrovie impressionanti. La magia del tramonto e la lentezza del navigare con un dhow possono rendere questa esperienza indimenticabile!

Fonte: tripadvisor.com, daytourz.com, harakaviaggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi gli ultimi articoli

Contattami e organizza il tuo viaggio dei sogni!