Quando andare a Zanzibar

“Senza pensieri la tua vita sarà, Hakuna Matataaaa!” Chi non riconosce queste parole? Chi non le ha cantate almeno una volta dopo aver visto la più iconica canzone del classico Disney “Il Re Leone”? Hakuna Matata - Senza pensieri - rappresenta tutta Zanzibar.

Zanzibar è spiaggia bianchissima e natura rigogliosa. Zanzibar è mare cristallino e tramonti che resteranno per sempre scolpiti nella vostra mente. Zanzibar è cultura e tradizione. Zanzibar è semplicemente un sogno ad occhi aperti. Vediamo in questo articolo nel dettaglio il clima di Zanzibar e quando conviene andare.

Ma prima di tutto…

Dove ci troviamo?

Zanzibar è una regione semi-autonoma della Tanzania situata nell’Oceano Indiano, di fronte alla costa orientale della Tanzania, pochi gradi a sud dell’equatore. Il canale di Zanzibar rappresenta lo stretto di mare che divide questa isola dalla terraferma: la distanza dal continente africano è, nel punto più vicino, soltanto di circa 40 Km.

Zanzibar (pochi lo sanno) in realtà è un arcipelago costituito da due isole principali, Unguja (quella che tutti noi chiamiamo “Isola di Zanzibar”) a sud, e Pemba a nord, e da oltre quaranta isole minori, tutte considerevolmente più piccole, alcune delle quali disabitate. 

Zanzibar e la parte continentale della Tanzania si unirono soltanto nel 1964, poco tempo dopo la rivoluzione di Zanzibar; in precedenza, questo territorio era un soggetto politico indipendente: prima un sultanato, poi un protettorato britannico e infine, brevemente, una monarchia costituzionale.

Molto probabilmente il nome Zanzibar deriva dal persiano zanj, con cui i persiani indicavano i neri; zang-i bar significherebbe “Terra dei neri”.

Quando andare a Zanzibar - mappa

Il clima di Zanzibar

Fatta una doverosa breve introduzione, vediamo adesso nel dettaglio quando è il periodo migliore per andare a Zanzibar. Il clima di questa isola è tipicamente tropicale, con temperature tendenzialmente elevate tutto l’anno. Le sue stagioni, determinate dai due monsoni principali che colpiscono l’isola in periodi diversi, si possono così dividere: due stagioni secche e due stagioni delle piogge, la maggiore, tra marzo e giugno (detta anche stagione delle grandi piogge) e la seconda tra ottobre e dicembre (detta anche stagione delle piccole piogge). Nei mesi compresi tra dicembre e marzo, che costituiscono l’estate zanziberina, si registrano le temperature più alte dell’anno e si rilevano scarse precipitazioni. Mentre la stagione più secca è quella compresa tra i mesi di giugno e settembre.

La costa occidentale è più umida, quella orientale invece è più arida e molto ventilata; questo contrasto si percepisce chiaramente nella vegetazione. Ad ovest infatti sono particolarmente presenti enormi manghi, alberi di pane e banani; ad est invece la vegetazione bassa è preponderante come palme da cocco e baobab.

In realtà, come in molte altre zone del mondo, anche qui negli ultimi anni, si assiste a cambiamenti climatici evidenti, quindi è possibile che anche nella stagione delle piogge il sole continui a splendere per molti giorni consecutivi, così come potresti trovare qualche pioggia passeggera nella stagione più secca.

Ok quindi… quando mi consigli di andare a Zanzibar?

Se stai pensando di organizzare una vacanza in questo paradiso terrestre devi considerare alcuni fattori: sole, caldo, temperatura dell’acqua, venti, piogge e turisti.

Il periodo migliore dipende naturalmente dalle tue esigenze e da quello che stai cercando per la tua vacanza. Se ami molto il caldo, e cerchi un’isola viva e con temperature miti dell’acqua allora scegli i mesi che vanno da dicembre a marzo. Attenzione però che tra la fine di marzo e gli inizi di giugno arrivano le piogge.

Se invece preferisci un clima più mite, dove difficilmente le temperature superano i 29°C, pieno relax e spiagge deserte, scegli i mesi di settembre e ottobre.

Agosto è sicuramente il mese più affollato di turisti, anche italiani, essendo una destinazione molto battuta ed il clima molto favorevole. Volendo, se non ti preoccupi di poter essere sorpreso da qualche sporadico acquazzone tanto forte quanto rapido a passare oltre, potresti optare per il mese di dicembre dove il suggestivo Natale e i festeggiamenti del Capodanno saranno un’esperienza che porterai sempre con te.

I prezzi più cari si registrano, come per moltissime destinazioni, nei mesi di agosto e nel periodo delle feste natalizie che sono sempre richiestissimi. Al contrario, come facilmente intuibile, nelle stagioni delle piogge, le strutture che restano aperte (alcune chiudono per fare piccoli lavori di manutenzione in vista dei mesi più favorevoli) offrono ottimi prezzi, a volte con sconti anche del 30/40% rispetto ai periodi con il clima più secco.

In questo articolo spero di averti fornito un’ottima base di partenza per iniziare a valutare quando andare a Zanzibar. Non ti resta che decidere il periodo migliore per te e prenotare!

 

2 risposte

  1. GRADIREI RICEVERE UNA OFFERTA TUTTO COMPRESO ( VOLO E HOTEL 3/4 STELLE ) 2 PERSONE , PERIODO DAL 15 AL 22 MARZO ( NON VICOLANTE ).
    LOCALITà ISOLA DI ZANZIBAR
    GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi gli ultimi articoli

Contattami e organizza il tuo viaggio dei sogni!