Seychelles: cosa vedere a La Digue?

Hai presente quei luoghi da sogno ripresi nei migliori spot pubblicitari? La Digue è proprio così! Una fantastica isola caratterizzata da immensi massi di granito rosa e incantevoli spiagge bianchissime.

Sei in cerca di pace e relax? Questa è l’isola che fa per te. Vuoi staccare dalla tua vita quotidiana e immergerti completamente nei ritmi lenti della popolazione locale? Questa è l’isola che fa per te. Odi il traffico, il rumore dei clacson che suonano all’impazzata e ami pedalare in tutta serenità? Questa è l’isola che fa per te.  Scopriamo insieme dunque in questo articolo cosa è possibile vedere a La Digue e perché dovresti assolutamente trascorrere qui qualche giorno della tua vacanza alle Seychelles.

Ma prima…come arrivare?

La Digue è la quarta  isola più grande abitata delle Seychelles. Si trova a est di Praslin e ha una popolazione di circa 2000 abitanti, che vivono in gran parte sulla costa occidentale. Il suo nome deriva da quello di una nave della flotta dell’esploratore francese Marc-Joseph Marion du Fresni che visitò le Seychelles nel 1768. 

Visibile ad occhio nudo da Praslin (dista soltanto pochi chilometri), La Digue potrà essere raggiunta da questa isola con il traghetto in soli 15 minuti oppure da Mahé in circa 1 ora di traghetto o 15 minuti di volo.

Leggi qui l’articolo dettagliato su come raggiungere la propria isola.

L’isola perfetta per il relax

Come anticipato all’inizio dell’articolo, la prima cosa che potrai “vedere” e toccare con mano una volta giunto a La Digue è la sua tranquillità assoluta. La perfetta armonia tra tradizione creola e il turismo moderno la rendono l’isola giusta per riposarsi e staccare completamente dalla frenetica routine quotidiana. Qui infatti si trovano pochissimi hotel e numerose piccole guest house nascoste tra la vegetazione a regalare una fantastica esperienza da raccontare. 

La Digue è il luogo dove vengono scattate la maggior parte delle fotografie che rappresentano l’immaginario delle Seychelles. Le naturali composizioni rosa di granito, le spiagge di finissima sabbia bianca e le palme rigogliose, oltre ad attirare turisti da tutto il mondo, richiamano anche svariate aziende pubblicitarie che girano spot in queste location da sogno.

La Digue è anche famosa per essere l’isola senza auto. Qui infatti girano solo pochissimi taxi e furgoni per il trasporto degli approvvigionamenti locali. La maggior parte della popolazione locale (circa 2000 abitanti) si sposta in bicicletta. E ti consiglio di fare esattamente la stessa cosa: quasi tutti gli hotel e le guest house dell’isola comprendono nella loro tariffa il noleggio per tutta la durata del soggiorno di biciclette con grandi cesti che possono contenere teli da mare e tutto l’occorrente per fare snorkeling. L’isola, essendo molto piccola, si presta ad essere esplorata in questo modo di trasporto, ma puoi raggiungere quasi ogni angolo di questo paradiso anche a piedi se lo preferisci.

Le spiagge

La Digue è fronteggiata da un’estesa barriera corallina a ovest che dà vita ad un’ampia laguna dalle acque basse, perfette per nuotare e praticare snorkeling. Sul lato opposto dell’isola invece, in corrispondenza della spiaggia di Grand Anse, la barriera è assente e la costa è battuta direttamente dalle onde oceaniche. Il punto più alto si trova a soli 300 metri sopra il livello del mare. Eagle’s Nest Mountain è la cima più alta di tutta l’isola e si trova nella parte centrale che puoi raggiungere attraverso una piacevole escursione a piedi lunga circa 4 Km con partenza da Belle Vue.

Ma ciò che ha reso celebre in tutto il mondo questa piccola isola sono senza dubbio le sue spiagge. Qui hai veramente l’imbarazzo della scelta:  Anse aut Pierrot (ideale per le famiglie), Anse aux Cedres, Anse Bonnet Carre, Point Jacques e Anse Marron (ricca di piscine naturali, il che la rende unica) sono solo alcune delle più conosciute. Tutte magnifiche.

Ma è impossibile scrivere che cosa vedere a La Digue senza spendere qualche riga su Anse Source D’Argent, la più famosa spiaggia dell’isola, se non addirittura dell’intero arcipelago delle Seychelles. Per raggiungerla è necessario pagare un biglietto d’ingresso, pari a circa 10 euro, per avere diritto all’accesso nella Union Estate, un’ex piantagione di cocco e vaniglia. 

Una volta entrato, dovrai percorrere un breve tragitto prima di trovare davanti a te il paesaggio da cartolina più iconico di tutto l’arcipelago. Anse Source d’Argent è tutt’ora una delle spiagge più fotografate in tutto il mondo ed è stata la location di moltissimi spot televisivi celebri. L’acqua è estremamente trasparente, ed è sempre calma e poco profonda, fattore che la rende perfetta anche per i bambini. Questo è anche un ottimo punto per praticare un po’ di snorkeling. 

Anse Source D'Argent
Anse Source D’Argent

Una nota negativa? Purtroppo è quasi sempre molto affollata, in particolare tra le 10 e le 17.

Clicca qui per leggere l’articolo sulle 7 spiagge più belle delle Seychelles

La Veuve Reserve

La Digue però non è solo spiagge, passeggiate ed escursioni. Durante la tua vacanza puoi organizzare un tour sugli “ox-taxi”, i tipici carri trainati da buoi nei villaggi di La Passe e La Réunion, i centri più grandi dell’isola. Ma soprattutto,  qualcosa che ti consiglio vivamente di vedere a La Digue, in particolare se sei un appassionato di birdwatching,  è la Veuve Reserve. Si trova a circa un chilometro dal molo di La Passe ed è l’ultimo sito di riproduzione di uno degli uccelli più rari delle Seychelles e di tutto il mondo: il pigliamosche del paradiso nero. Detto anche la Vedova (da qui il nome Veuve Reserve), questa specie è molto rara ed è endemica delle Seychelles.

 

Escursioni su altre isole

Infine da La Digue puoi organizzare alcune gite giornaliere sulle piccole isole che la circondano, tra cui Marianne e Grande e Petite Soeur. Ma la migliore secondo me è Île Cocos (immagine sotto). Tutti gli operatori locali offrono escursioni su questo paradiso terrestre in miniatura. Zona naturale protetta insieme al mare che la circonda, è la destinazione più popolare per lo snorkeling: qui potrai ammirare molti pesci tra cui razze, murene, tartarughe marine e, se sarai particolarmente fortunato, anche squali balena.

Spero con questo articolo di averti dato una panoramica completa di che cosa sia possibile vedere a La  Digue. Sei in cerca di altre informazioni sulle isole principali delle Seychelles? Clicca qui per leggere cosa vedere a Mahè oppure clicca qui per saperne di più su Praslin.

ile cocos seychelles la digue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi gli ultimi articoli

Contattami e organizza il tuo viaggio dei sogni!